Sosta

La sosta è la sospensione della marcia del veicolo protratta nel tempo, con possibilità del conducente di allontanarsi.



Durante la sosta il conducente deve impedire l'uso del veicolo senza il suo consenso e adottare le opportune cautele atte ad evitare incidenti.



Non è vero che durante la sosta nelle ore notturne il conducente deve lasciare in ogni caso accese le luci di posizione.







Durante la sosta è opportuno che il conducente spenga il motore, azioni il freno di stazionamento ed inserisca il rapporto più basso del cambio di velocità; nelle strade a forte pendenza, è opportuno inoltre che lasci il veicolo con le ruote sterzate verso il marciapiede.



Non è vero che il conducente di un autoveicolo può lasciare il motore acceso se sosta per poco tempo.







Salvo diversa segnalazione il conducente, in caso di sosta nei centri abitati, deve collocare il veicolo il più vicino possibile al margine destro della carreggiata, parallelamente ad esso e secondo il senso di marcia, purché esista il marciapiede rialzato. Ove non esista deve lasciare uno spazio non inferiore ad un metro per il transito dei pedoni.



Nelle strade urbane a senso unico di marcia, la sosta è consentita anche lungo il margine sinistro della carreggiata, purché rimanga uno spazio sufficiente (non inferiore a tre metri) al transito almeno di una fila di veicoli



Non è vero che è vietato sostare con autoveicoli o motocicli nei centri abitati, quando non esistano le apposite strisce.







Fuori dei centri abitati, il conducente che deve sostare ha l'obbligo di collocare il veicolo, ove possibile, fuori della carreggiata, ma non sulle piste ciclabili e non sulle banchine, salvo diversa segnalazione. In caso di impossibilità a collocare il veicolo fuori della carreggiata, deve sostare il più vicino possibile al margine destro della carreggiata.







Nelle zone predisposte per la sosta, il conducente deve collocare il veicolo nel modo prescritto dalla segnaletica sistemando il proprio veicolo entro uno degli appositi spazi (stalli), senza invadere quelli contigui.







In una zona in cui la sosta è regolata con parchimetro, occorre utilizzarlo anche se la sosta è di breve durata, non va usato in caso di sola fermata, ad esempio per far scendere un passeggero.



Se si parcheggia in una zona regolamentata con parchimetro, occorre esporre l'apposito tagliando, in modo che sia ben visibile.



Per parcheggiare in una zona regolamentata mediante disco orario, bisogna esporre in modo ben visibile l'orario di arrivo (non l'orario di fine sosta). Non è possibile aggiornare l'orario senza aver spostato il veicolo.



Nelle aree di parcheggio a tempo limitato, i veicoli al servizio di persone diversamente abili non sono obbligati a rispettare il limite di tempo stabilito per la sosta.







La sosta è vietata in tutti i casi in cui sia vietata la fermata, inoltre:



- nelle ore e nei giorni di validità dei segnali che la vietano (in presenza del 'Divieto di Sosta' nei centri abitati dalle 8 alle 20 e sulle strade extraurbane 24 ore su 24)



- sempre in presenza del 'Divieto di Fermata'



- allo sbocco dei passi carrabili



- se si impedisce l'accesso o lo spostamento ad altri veicoli in sosta



- in seconda fila, salvo che si tratti di veicoli a due ruote (non è vero che è consentita per pochi minuti azionando le luci di emergenza)



- negli spazi riservati allo stazionamento e alla fermata degli autobus, dei filobus e dei veicoli circolanti su rotaia



- a meno di 15 metri dal segnale di fermata di autobus, filobus e veicoli circolanti su rotaia, qualora gli spazi di stazionamento non siano delimitati



- negli spazi riservati allo stazionamento dei veicoli in servizio di piazza e dei taxi



- sulle aree destinate al mercato e ai veicoli per il carico e lo scarico di cose, nelle ore stabilite



- sulle banchine, salvo diversa segnalazione



- negli spazi riservati alla fermata o alla sosta dei veicoli per persone invalide



- in corrispondenza degli scivoli o dei raccordi tra i marciapiedi e la carreggiata utilizzati dai veicoli per persone invalide



- nelle corsie o carreggiate riservate ai mezzi pubblici (non è vero che è consentita in alcune fasce orarie)



- nelle aree pedonali urbane



- nelle zone a traffico limitato per i veicoli non autorizzati



- negli spazi destinati a servizi di emergenza o di igiene pubblica indicati dalla apposita segnaletica



- limitatamente alle ore di esercizio, in corrispondenza dei distributori di carburante, e in loro prossimità sino a 5 metri prima e dopo



In nessuno di questi casi è possibile sostare neanche 'per pochi minuti'.



Nel caso in cui la sosta è espressamente vietata da una norma del codice della strada, l'osservanza di tale divieto non è condizionata dalla presenza di cartelli segnaletici.







Nei centri abitati il conducente non deve lasciare in sosta un rimorchio staccato dalla motrice, salvo diversa segnalazione.







Il mancato rispetto delle norme prescritte relative al divieto di sosta, comporta, oltre ad una pena pecuniaria, anche la perdita di punti dalla patente.



Non è vero che comporta la sospensione della patente.

clear

Segui QuizPatente su Facebook

Unisciti ad altri patentandi e ripassa anche su Facebook
clear

Hai bisogno di una mano?

Da oggi puoi acquistare su QuizPatente corsi e guide in autoscuola a prezzi scontati

Trova le migliori offerte intorno a te.

clear
flight

Metti il Turbo, Fatti Aiutare da un Esperto

Un insegnante Professionista al tuo fianco che ti aiuterà
direttamente su QuizPatente! anche se non hai un'autoscuola.

Riceverai Tutte le Spiegazioni delle domande che non capisci
per Superare l'esame Senza paura e Senza fatica
Scopri di più
clear
flight

Stanco di essere bocciato? Fatti Aiutare da un Esperto

Un insegnante Professionista al tuo fianco che ti aiuterà
direttamente su QuizPatente! anche se non hai un'autoscuola.

Riceverai Tutte le Spiegazioni delle domande che non capisci
per Superare l'esame Senza paura e Senza fatica
Scopri di più